Livorno, 7 aprile 2017 – Nella piscina dell’Accademia Navale si sono svolti gli esami delle prove pratiche “ Nuoto per Salvamento”: il corso di formazione a favore di  2 Aspiranti GM e 97 Allievi Ufficiali 2^ classe C.N. dei vari corpi M.M., tenuto da gennaio a marzo 2017 dal Lgt. 1° M° Luigi Giannotti, Istruttore nelle Arti Marinaresche per il Salvataggio, in sinergia con il Servizio Sanitario dell’Istituto, si è concluso con prove in acqua e con  tuffo dalla piattaforma alta 5 mt.
La Commissione esaminatrice, presieduta dall’ amm. Giacomo Lo Presti, ha abilitato n. 1 AGM e n. 76 allievi su 85 partecipanti alle prove (8 respinti e 14 assenti).
La selezione in ciascuna delle prove ben si inquadra nell’attività natatoria del percorso accademico che prevede l’ “Abilitazione al Salvamento” quale Titolo propedeutico al “corso di sopravvivenza in acqua”, nel 3° anno.
Aggiornata la pubblicazione 2013 “ Guida Nuoto per Salvamento”, modulo descrittivo del programma didattico delle attivita’, gia’ riconosciuta dal C.do A.N. monografia ufficiale del corso.
La Societa’ Nazionale di Salvamento continua l’attivita’ dal 2008-2009, a.a. in cui il C.te dell’Istituto, Amm. Pierpaolo Ribuffo, allora D.C.A., diede il Suo impulso all’accordo di collaborazione A.N.- S.N.S., allo scopo di incrementare la formazione natatoria dei futuri Uff.li M.M.
Il Brevetto, titolo per il militare in compiti connessi, sara’ trascritto sul documento matricolare di ciascun abilitato, ai sensi del Dp. del M.D. PERSOMIL n. 0092249 del 27.09. 2005.

Nella foto un gruppo di allievi dopo gli esmai. Al centro la Commissione esaminatrice.

Fonte e foto: GLP

 

 

 

Tags: