Reggio Calabria, 6 Giugno 2019 – Cinquanta bambini sono diventati “piccoli bagnini” apprendendo le “Dieci regole d’oro per un bagno sicuro” avendo vissuto un’esperienza che li ha portati a toccare con mano l’importanza della prevenzione per la sicurezza in mare. Il 6 giugno, grazie a “Papà ti salvo io”, evento ideato, progettato e realizzato dalla Società Nazionale di Salvamento “Genova” e che ha visto la collaborazione dell’Ufficio del Garante per l’Infanzia e l’Adolescenza della Città Metropolitana, della Lega Navale Italiana di Reggio, del Comando della Capitanerie di Porto di Reggio e dell’Ambito Territoriale dell’Ufficio Scolastico Regionale oltre che del Sindaco della Città Metropolitana di Reggio Calabria. La manifestazione ha avuto inizio alle 8:30, quando un primo gruppo da venticinque si è recato presso la sede della Lega Navale Italiana, dove hanno imparato le “Dieci regole d’oro per un bagno sicuro” per prevenire i pericoli in mare, e un secondo gruppo di altrettante unità si è aceto presso il Comando della Capitaneria di Porto, visitando la sala operativa e le motovedette. La mattinata, piena di entusiasmo si è conclusa con la consegna degli brevetti ai 50 bambini, la foto di rito e i saluti finali presso la sede della stessa Lega Navale Italiana. L’evento era rivolto ai bambini frequentanti scuole elementari e prime classi delle scuole medie, i quali, grazie a formazione e gioco, hanno acquisito un bagaglio tecnico ed esperienziale ricevendo il titolo di “Baby watch”, “piccolo bagnino”. Questo consentirà loro di crearsi una propria responsabile consapevolezza, all’insegna del motto “Imparo per me, insegno a mio papà e insieme possiamo diffondere le regole essenziali per fare un bagno sicuro”. 

Fonte e foto: SNS Villa San Giovanni e Roccella Jonica

Tags: