Papà ti salvo io

Papà_ti_salvo_io_logo“Papà ti salvo io” è stato completamente ideato, progettato e realizzato dalla Società Nazionale di Salvamento – Genova. Il gioco “Papà ti salvo io” si rivolge ai bambini in età scolare (scuole elementari e prime classi delle scuole medie) per insegnare ai bambini come vivere il mare senza pericoli, o meglio, prevenendo i pericoli: 10 Regole d’Oro per un Bagno Sicuro.
I bambini, attraverso il gioco, diventano “Baby Watch – Piccoli Bagnini” ed imparano i valori della sicurezza e della prevenzione.
Il gioco intende creare nei bambini quella cultura che possa renderli responsabili per se stessi: “imparo per me e insegno a mio papà e insieme possiamo diffondere le regole essenziali per fare un bagno sicuro… ma solo io divento Piccolo Bagnino“.

“Papà ti salvo io” è un marchio registrato.

“Papà ti salvo io” si colloca nell’ambito delle iniziative legate al protocollo d’intesa siglato tra il MIUR (Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca) e la Società Nazionale di Salvamento in agosto 2012.

10 Regole d’Oro per un Bagno Sicuro
Scarica la Guida per l’Istruttore e per gli Insegnanti (pdf )- anno 2012

regola01~ipad regola02~ipad regola03~ipad regola04~ipad regola05~ipad regola06~ipad regola07~ipad regola08~ipad regola09~ipad regola10~ipad immagine_introdistintivo_BabyW

immagine_intro

Scarica gratuitamente la
“Guida per l’Istruttore e per gli Insegnanti”
di “Papà ti salvo io”

 

 

 

 

 

 


papVai su Google play e scarica direttamente la nostra App gratuita di “Papà ti salvo io”

google-play-it@2x     È necessario Android 3.0 o versioni successive.

 

 

Leggi gli articoli delle nostre manifestazioni di “Papà ti salvo io”
svolte su tutto il territorio nazionale
(cerca nell’Archivio News)


fronte_tesserina_nuova_ridGli obiettivi di Papà ti salvo io: 10 regole d’oro per un bagno sicuro

– educazione e sensibilizzazione giovanile rivolta alla prevenzione e alla sicurezza sulle spiagge;
– educazione e sensibilizzazione giovanile al rispetto ambientale del territorio, con particolare riferimento al litorale ed al mare prospiciente;
– educazione e sensibilizzazione giovanile alla cultura di Protezione Civile per costruire un linguaggio comune che possa stimolare un coinvolgimento ed una responsabilizzazione, anche dei non addetti ai lavori;
– realizzazione di intervento informativo-educativo mirato a facilitare i comportamenti attraverso l’attività ludica.

Un tuffo nel passato: l’esperienza nelle prime edizioni di “Papà ti salvo io” (2002-2003)

Gli anni 2002 e 2003 hanno visto la sperimentazione del progetto proposto a oltre 30 Comuni che lo hanno reso operativo ottenendo dei risultati significativi.
Infatti, grazie alle Istituzioni, con particolare riferimento alla collaborazione con le Capitanerie di Porto/Guardia Costiera e con una discreta presenza di adesioni di Amministrazioni comunali, i bambini coinvolti nel gioco sono stati 6.340, con il coinvolgimento tra genitori, parenti accompagnatori e pubblico presente alle manifestazioni sulle spiagge di non meno di 30.000 persone.

 

Guarda il video Piccoli Bagnini “Baby Watch” sul nostro canale YouTube .