FAQ

FAQ – Questioni frequenti: cerca la tua risposta tra le domande più frequenti.

Vorrei fare il bagnino, che cosa devo fare?

Devi prendere il brevetto di Bagnino di Salvataggio. Per fare il bagnino in Italia è obbligatorio avere una certificazione rilasciata da alcune associazioni autorizzate dallo Stato italiano.

Posso rivolgermi alla Società Nazionale di Salvamento?

Sì. La Società Nazionale di Salvamento (SNS) è stata la prima associazione autorizzata a rilasciare il brevetto valido per le spiagge (1929 – Ministero delle Comunicazioni – Marina Mercantile).

Il brevetto di “Bagnino di Salvataggio” rilasciato dalla SNS, quindi, ha una validità legale?

Sì: come detto, la legge italiana prevede che non si possa svolgere la professione di bagnino se non si è in possesso di tale brevetto; prevede, inoltre, che per alcune attività – per esempio, l’esercizio di una concessione demaniale balnearia (uno stabilimento balneare) o di una piscina aperta al pubblico – il concessionario o il gestore debbano avvalersi obbligatoriamente dell’opera di uno o più bagnini di salvataggio (ex art. 359 Codice penale).

Per prendere il brevetto di “Bagnino di Salvataggio” cosa devo fare?

Devi frequentare un corso per “bagnino di salvataggio” e fare il relativo esame. I corsi sono organizzati dalle Sezioni Territoriali SNS, condotti da esperti Istruttori (“Istruttori nelle Arti Marinaresche per il Salvataggio”, in breve IAMAS). Cliccando su Sezioni puoi individuare la Sezione Territoriale a te più vicina, con altre informazioni: modalità di iscrizione, il luogo, l’inizio, gli orari dei corsi, ecc.).

Di quali requisisti devo essere in possesso per poter accedere al corso?

E’ necessario:
– essere socio della Società Nazionale di Salvamento;
– essere in possesso di capacità natatorie (anche se non è necessario aver fatto nuoto agonistico);
– essere in possesso di idonee condizioni psicofisiche certificate da un medico (preferibilmente il tuo medico di famiglia);
– avere un’età compresa tra 16 e 55 anni;
– essere cittadino italiano, dell’Unione Europea, o essere in possesso di permesso di soggiorno se cittadino extracomunitario.

Un cittadino extracomunitario, quindi, può accedere al corso e conseguire il brevetto rilasciato da SNS?

Sì, purché sia in possesso, come detto, di un regolare possesso di soggiorno (o abbia una carta di identità rilasciata da un Comune italiano).

E’ sufficiente una copia del certificato medico per iscrivermi al corso?

No: il certificato medico deve essere in originale oppure la copia deve essere “autocertificata” (“autocertificata” significa che il paziente stesso deve apporre sul certificato la seguente dicitura: “Attesto che il presente certificato è copia conforme all’originale” e firmarlo di suo pugno).

Col brevetto di “Bagnino di Salvataggio” posso operare in qualsiasi contesto?

No. Ci sono due diversi brevetti di “Bagnino di Salvataggio”. Solo col primo, il brevetto che abilita a svolgere questa professione anche in mare (bagnino di salvataggio “mare”), puoi fare il bagnino ovunque (sulla spiaggia al mare, su un lago o sul fiume, in una piscina); col secondo, invece (bagnino di salvataggio “piscina”) puoi operare solo in una piscina.

In qualsiasi piscina è obbligatoria la presenza di un “Bagnino di Salvataggio”?

Purtroppo, non è possibile rispondere in modo univoco in tutta Italia: solo nelle “piscine pubbliche” (cioè, comunali) il bagnino deve essere obbligatoriamente presente durante tutto l’orario di apertura al pubblico dell’impianto; nelle altre, dipende da apposite leggi regionali, che hanno dato una regolamentazione difforme sul territorio nazionale. Quindi, se hai dei dubbi, o se hai domande più complicate da fare (per esempio, quanti bagnini sono obbligatori in una piscina?), ti consigliamo di rivolgerti al Direttore di una nostra Sezione Territoriale o, se questi non è in grado di darti una risposta certa, di porre a noi la domanda inviandoci un quesito specifico indicando il tipo di piscina e la regione in cui si trova (clicca qui per contattarci).

Quanto dura un corso per “Bagnino di Salvataggio”?

Il corso per Bagnino di Salvataggio “mare” prevede almeno: 12 lezioni di teoria (che hanno obbligatoriamente i seguenti argomenti: il mare e le spiagge, nozioni elementari di meteorologia, l’annegamento, tecniche di sorveglianza, tecniche di recupero a nuoto, l’uso delle attrezzature di salvataggio, nodi marinareschi fondamentali, aspetti legali del mestiere di bagnino di salvataggio, le piscine); almeno 9 lezioni relative al primo soccorso e al BLS (Basic Life Support), in parte gestite dal Medico di Sezione e con l’uso di un manichino apposito; almeno 20 lezioni in acqua di nuoto di salvataggio; almeno 6 lezioni di voga su pattino di salvataggio. Complessivamente: almeno 47 lezioni!
La durata temporale del corso dipende poi dalla cadenza settimanale delle lezioni: normalmente il corso non dura meno di due mesi.
Il corso per Bagnino di Salvataggio “piscina” non prevede le lezioni che riguardano il mare, ed ha quindi una più breve durata.

Da chi viene fatto l’esame?

Come da Circolare Prot. n° 23054 del 10/03/2010 del Comando Generale delle Capitanerie di Porto, modificata dalla Circolare Prot. n.° 059/int. del 31/03/2010, avente per oggetto “Esami per il rilascio dei brevetti di abilitazione al servizio di salvamento – Procedure e composizione della commissione”, la Commissione Esaminatrice per gli esami di “Bagnino di Salvataggio” è composta da:
– un Ufficiale del Corpo delle Capitanerie di Porto, di grado non inferiore a Tenente di Vascello, con funzioni di Presidente;
– un Istruttore nelle Arti Marinaresche per il Salvataggio (I.A.MA.S.) rappresentante della Società Nazionale di Salvamento presso la quale il corso si è svolto;
– un Medico in possesso dei requisiti previsti dalla succitata Circolare n.° 059/int. del 31/03/2010 o Medico di Sezione;
– un Sottoufficiale del Corpo delle Capitanerie di Porto, di grado non inferiore a Capo di 3^ classe, con funzioni di Segretario.

La Commissione Esaminatrice per gli esami di “Bagnino di Salvataggio per Piscina” è composta da:
– il Presidente Nazionale, o un delegato della Presidenza SNS, con funzioni di Presidente;
– un Istruttore nelle Arti Marinaresche per il Salvataggio – I.A.MA.S.;
– un Medico;
– un Segretario.

Da chi viene rilasciato il brevetto di “Bagnino di Salvataggio”?

Il brevetto è rilasciato dalla Sede Nazionale SNS (Genova), una volta pervenuto il verbale dell’esame, debitamente compilato. La Sede Nazionale garantisce così l’autenticità e la validità temporale del brevetto.

Qual’é la validità temporale del brevetto di “Bagnino di Salvataggio”?

Il brevetto ha una validità temporale di tre anni solari. Scade nel terzo anno di validità al 31 dicembre. In ogni caso, sul brevetto stesso viene indicata la data di scadenza.

Se sono in possesso di un brevetto “piscina”, come posso fare per avere il brevetto “mare”?

E’ necessario sostenere l’esame di voga di fronte alla Commissione prevista per il brevetto “mare”, presieduta quindi della Capitaneria di Porto.

Mi è scaduto il brevetto di “Bagnino di Salvataggio”, cosa devo fare per rinnovarlo?

Devi compilare in stampatello la Domanda di rinnovo in tutti i suoi campi, ed inviarla a Società Nazionale di Salvamento – Via Luccoli 24/4- 16123 Genova (GE), corredata da:
– 1 (una) fototessera recente;
– un certificato medico originale attestante l’idoneità psicofisica (o copia firmata con propria dichiarazione che è conforme all’originale);
– il brevetto originale scaduto (formato tessera);
– la ricevuta del versamento di Euro 80,00 effettuato sul c/c postale n. 521161 intestato a “Società Nazionale di Salvamento – Genova”.

A partire dalla campagna di rinnovo dei brevetti in scadenza il 31/12/2015, è possibile seguire la procedura di rinnovo online.
Vai sulla homepage del sito www.salvamento.it . Registrati inserendo i tuoi dati. Una volta ricevuta la password, accedi al tuo profilo attraverso “Procedura telematica”.
Inserisci:
– la tua anagrafica, completa di indirizzo e recapiti telefonici;
– la tua fototessera recente (in formato jpg);
– il certificato medico (in formato jpg);
– la ricevuta del versamento di Euro 80,00 effettuato sul c/c postale n. 521161, a Società Nazionale di Salvamento – Via Luccoli 24/4- 16123 Genova (GE) – (in formato jpg).
Seguendo questa procedura, avrai il vantaggio di ricevere il rinnovo in tempo reale.

Al fine del rinnovo del brevetto di “Bagnino di Salvataggio” è obbligatorio fare un corso di aggiornamento?

Purtroppo no, ma ti consigliamo di farlo. Per questo rivolgiti alla tua Sezione Territoriale di riferimento.

Posso rinnovare il brevetto presso una Sezione Territoriale SNS?

Assolutamente no: solo la Sede Nazionale SNS è autorizzata al rinnovo del brevetto.

Il certificato medico che devo inviare per il rinnovo, deve essere originale?

Come già detto, sì: deve essere l’originale o la copia firmata con propria dichiarazione che è conforme all’originale (Cfr. sopra: certificato medico per iscriversi al corso).

Ho smarrito il brevetto di “Bagnino di Salvataggio” che devo fare?

Se il brevetto è in corso di validità, per ottenerne il duplicato devi inviare alla Sede Nazionale SNS la denuncia di smarrimento (o furto) fatta presso i Carabinieri o altra autorità, 1 fototessera e la ricevuta del versamento di Euro 15,50 effettuato sul c/c postale n. 521161 intestato a “Società Nazionale di Salvamento – Genova” (Causale: “duplicato brevetto bagnino di salvataggio”).
Se il brevetto è invece scaduto, la procedura è quella prevista per il rinnovo del brevetto. Non è necessario in tal caso la denuncia di smarrimento.

Sono uno studente delle scuole superiori, quale vantaggio posso ricavare dal possesso del brevetto di “Bagnino di Salvataggio”?

Il brevetto è valido ai fini dell’attribuzione del credito formativo agli esami di Stato della Scuola Secondaria di 2° grado (DPR 23/07/1998 n. 323 art. 12 e DM n. 49 del 24/02/2000).

Se appartengo alle forze dell’ordine (sono un militare o un poliziotto), posso trascrivere il brevetto di “Bagnino di Salvataggio” nel foglio matricolare?

Sì. Le relative circolari sono reperibili su questo sito nel menù Modulistica .

Quali altri vantaggi posso ricavare dal possesso del brevetto?

Il brevetto di Bagnino di Salvataggio è valutato “titolo professionale di merito” per:
– l’arruolamento volontario nella Marina Militare (DM 01/09/2004, art. 8);
– l’impiego dei militari delle FF.AA. in compiti connessi al brevetto, la cui trascrizione matricolare è autorizzata dal Ministero della Difesa.
E’ altresì titolo equipollente alla “prova di nuoto e voga” necessaria per il rilascio del Libretto di Navigazione – iscrizione nelle matricole della “gente di mare” (dp. Prot. n.° 4135556 del 17/06/1998 Min. dei Trasporti e della Navigazione – Direzione Generale del Lavoro Marittimo e Portuale).
L’art. 10 del Bando di concorso – arruolamento 1748 VFP1 in Marina Militare – n.196 del 30 agosto 2013 distingue il Brevetto di Bagnino di Salvataggio come segue:
– Brevetto di Bagnino di Salvataggio per Piscina (2 punti);
– Brevetto di Bagnino di Salvataggio “Mare” (3 punti).

Se sono in possesso del brevetto di “Bagnino di Salvataggio” sono anche Socio di SNS?

Si. Si diventa soci di SNS nel momento in cui la domanda è accettata da una Sezione Territoriale.

Che quota devo versare per essere Socio di SNS Sede Nazionale?

La quota di Socio è compresa nel costo del corso. La quota viene poi versata dal Direttore della Sezione Territoriale alla Sede Nazionale all’atto di invio del verbale d’esame. Si è soci per tutta la validità del brevetto: quindi per tre anni. Attualmente la quota sociale annua è di Euro 20.

Se in questa pagina non hai trovato la risposta alla tua domanda… contattaci via e-mail o telefonicamente.