Chiavari, 23 luglio 2012

Chiavari – Nel pomeriggio di domenica 22 luglio è avvenuto un drammatico soccorso sulla scogliera di Chiavari (GE), tra i bagni “Ciccio” e lo stabilimento “La Spiaggetta”. A dare l’allarme sono stati alcuni bimbi che stavano giocando insieme ad Arion, 6 anni albanese, in vacanza nella cittadina del Tigullio. Mentre stava facendo il bagno, Arion si è sentito male.

Said Gandolfo, il bagnino dei bagni di Ciccio, è stato tra i primi ad intervenire : «Ho notato della gente urlare – dice Said – e sono prontamente intervenuto. Quando sono arrivato le condizioni del piccolo erano molto critiche. Fortunatamente nella zona c’era un infermiere di Lavagna che ha iniziato a praticargli un primo massaggio cardiaco, in attesa dell’intervento del 118». Determinante è stato l’operato del bagnino che, con un pattino, ha trasportato a turno medici e soccorritori dalla spiaggia alla scogliera permettendo di guadagnare tempo prezioso, e l’intervento di un medico del 118 che è riuscito a far ripartire il battito cardiaco.

«Era bianco in volto ed aveva le labbra rosse – racconta Said – non potrò mai dimenticare quei momenti». Arion presentava i sintomi di un malore, forse di una congestione. Proprio a causa della gravità della condizioni del piccolo, è stato deciso per l’immediato trasporto all’ospedale in elicottero. In pochi minuti Arion è stato caricato direttamente dagli scogli su un elicottero dei Vigili del Fuoco, e trasportato all’ospedale Gaslini di Genova nel reparto di rianimazione in prognosi riservata.

Gli operatori che hanno soccorso il piccolo sono stati salutati da un applauso dei centinaia di bagnanti che hanno assistito all’intervento.

Fonti: Il Secolo XIX – 23/07/2012, Gazzetta del Lunedì – 23/07/2012, La Repubblica Ed. Genova – 23/07/2012

Tags: