Villaputzu, 6 gennaio 2019 – <<Trentuno ardimentosi (uomini, donne ma anche bambini), incuranti dell’acqua gelida del mare, hanno partecipato alla ventesima edizione del “cimento invernale di nuoto” che si è svolta domenica mattina 6 gennaio nella splendida cornice della spiaggia di “Su Tramatzu” nel litorale di Villapuzu, alla presenza di diverse centinaia di persone.
La manifestazione, non competitiva, è stata organizzata dalla sezione del Sarrabus della società nazionale di salvamento, alla quale aderiscono tutti i bagnini delle strutture turistiche della costa sud orientale, con la collaborazione delle associazioni di volontariato” Coas Casula”, “Protezione civile Sarrabus Gerrei”, dell’asd “mountain bike Sarrabus”, e il patrocinio e il contributo del comune di Villaputzu.
Madrine della manifestazione sono state come al solito le befane. Tutti i partecipanti al termine del primo bagno del 2019 si sono scaldati attorno a un falò e hanno sorseggiato un te caldo. Tutti gli ardimentosi hanno ricevuto l’attestato di partecipazione.

Premi particolari per i partecipanti più anziani: Egidio Loi, 83 anni di Villaputzu, Lucia Utzeri 58 anni di Sindelfingen, città del Land tedesco del Baden-Württember, più giovani: Alessio Pilia 6 anni di Villapuzu e Sara Simbula 10 anni di Muravera, e Antony Seu 59 anni di Lambersart, regione Alta Francia, dipartimento del Nort, Arrondissement di Lille, il partecipante proveniente dal paese più lontano (dista da Villaputzu 1688 Km).>>
Lo riporta l’articolo “Primo bagno dell’anno in mare per 31 coraggiosi a Su Tramatzu” di Gian Carlo Bulla, pubblicato il 07/01/2019 su La Nuova Sardegna – Ed. Cagliari.

Leggi l’articolo “Primo bagno dell’anno in mare per 31 coraggiosi a Su Tramatzusul sito web lanuovasardegna.it

Fonte e immagini: La Nuova Sardegna – Ed. Cagliari

Tags: