Nettuno, 14 dicembre 2012

Nettuno – L’Amministrazione Comunale di Nettuno e la Società Nazionale di Salvamento Sez. di Nettuno-Anzio, diretta da Fausto Onori, hanno organizzato il convegno “Il rapporto Istisan: Annegamento e Sicurezza della Balneazione”. L’incontro si è tenuto venerdì 14 dicembre 2012, alle ore 9 e 30, presso il Forte Sangallo di Nettuno, anziché la Sala consiliare del Comune di Nettuno, come comunicato precedentemente.

Programma

ore 9,30 Apertura Lavori
Prof. Fausto Onori Direttore Sezione SNS Nettuno-Anzio
Dott. Alessio Chiavetta Sindaco del Comune di Nettuno
Avv. Fortunato Comparone Segretario Generale SNS
ore 10,00 Dott. Marco Giustini Istituto Superiore Sanità – Roma
L’annegamento in Italia
ore 10,30 Dott. Enzo Funari Istituto Superiore Sanità – Roma

La qualità delle acque di balneazione

ore 11,00 Dott.ssa Liana Gramaccioni Ministero Salute
Il portale delle acque del Ministero della Salute
ore 11,30 Dott. Dario Giorgio Pezzini Coordinatore Tecnico SNS
Le spiagge piane o a lento declivio, pericolo della balneazione
ore 12,00 T.V. (CP) Luigi Vincenti Comandante Ufficio Circondariale Marittimo di Anzio
Le Capitanerie di Porto – Guardia Costiera e la sicurezza in mare
ore 12,30 Luca Genovali Istruttore Nazionale SNS
Nuovi mezzi di salvataggio
ore 13,00 Prof. Fausto Onori Direttore Sezione SNS Nettuno-Anzio
Il piano collettivo di salvataggio
ore 13,30 Conclusione dei Lavori
—-

La locandina dell’evento

COMUNICATO STAMPA della Società Nazionale di Salvamento Sez. di Nettuno-Anzio

CONVEGNO ISTISAN: ANNEGAMENTO E SICUREZZA DELLA BALNEAZIONE

Come in tutte le famiglie, a fine anno si tracciano i bilanci delle attività.

La Società Nazionale di Salvamento e l’Istituto Superiore di Sanità, in collaborazione con l’amministrazione del Comune di Nettuno e la locale sezione SNS, ha organizzato il primo convegno, per portare a conoscenza della cittadinanza e degli operatori del settore turistico e ricettivo, nonché dei commercianti e di tutti coloro che dalla stagione balneare, comunque ricavano un reddito, i dati dell’ISTISAN Istituto Superiore di Sanità, sugli annegamenti in Italia sui tratti di costa più pericolosi, che danno una chiara lettura di una forte diminuzione della mortalità a partire dagli anni ’70.

Di sicuro un ruolo fondamentale nella prevenzione degli annegamenti, è svolto dai servizi di sorveglianza. E’ sufficiente considerare il numero enorme di salvataggi che vengono effettuati ogni anno. Il problema, rimangono le spiagge libere ai bagnanti, ai quali non viene riconosciuto il diritto ad essere informati dei pericoli che possono essere presenti e non viene riconosciuto alcun servizio di sorveglianza. Basterebbe, informare i bagnanti dei pericoli presenti. Ad esempio, dovrebbero essere messi a conoscenza della presenza di insidiose buche in condizioni di mare calmo, delle correnti che possono trasportare in mare aperto con mare mosso o poco mosso. Il ruolo del bagnino è indubbiamente enorme. Dove sono presenti i bagnini, soprattutto in forma organizzata, è difficile che si verifichino incidenti tali da comportare annegamenti. Per lo più le persone vengono soccorse e salvate. Ancora di più, la presenza di un bagnino induce ad un comportamento corretto e rappresenta un ulteriore valore aggiunto per i fruitori della spiaggia.

Si tratta in queste ultime situazioni di un ritardo soprattutto culturale dovuto al persistere di una mentalità secondo la quale gli annegamenti sono inevitabili fatalità, un prezzo da pagare a fronte del grande numero di persone che in estate si godono il refrigerio delle fresche acque. Per questo la locale Sezione di Nettuno-Anzio della Società Nazionale di Salvamento, anche quest’anno ha voluto in collaborazione con l’amministrazione comunale parlare ai fini dell’educazione alla prevenzione e alla sicurezza in mare e al rispetto ambientale del territorio.

Venerdì 14 Dicembre 2012,dalle ore 9.30 alle 13.30 presso la sala Consiliare del Comune si svolgerà il Convegno “Annegamento e Sicurezza della Balneazione” in collaborazione con l’istituto Superiore di Sanità, Ministero della Salute, con il patrocinio del Comune di Nettuno, Guardia Costiera, Presidenza della Regione Lazio e Provincia di Roma, Azienda USL ROMA H, Proloco, Protezione Civile Regione Lazio, ARES 118, SICS Scuola Italiana Cani Salvataggio, DNEM Dipartimento Nazionale Emergenze in Mare, IRC Comunità, Banca di Credito Cooperativo di Nettuno, SIB Sindacato Italiano Balneari Nettuno-Anzio, Wind and Sea Scuola di navigazione.

Interverranno come relatori il Dott. Alessio Chiavetta Sindaco del Comune di Nettuno, il Prof. Fausto Onori Direttore della Sezione Locale SNS, l’Avv. Fortunato Comparone Segretario Generale della Società Nazionale di Salvamento-Genova, Il Dott. Marco Giustini e il Dott. Enzo Funari dell’Istituto di Sanità, la Dott.ssa Liana Gramaccioni del Ministero della Salute, il Com.te Luigi Vincenti del Circondario marittimo di Anzio, Luca Genovali Istruttore Nazionale SNS, Il Dott. Dario Giorgio Pezzini dell’Ufficio Presidenza SNS, e Daniela Di Renzoni presidente del Sindacato Italiano Balneari Nettuno-Anzio.

Gli argomenti trattati, saranno quelli del rapporto ISTISAN 2012, quali gli annegamenti in Italia, la qualità delle acquee di balneazione, il portale del Ministero della salute, le spiagge delle coste italiane, con riferimento a quelle di Nettuno-Anzio, il ruolo delle Capitanerie di Porto e della Guardia Costiera, i nuovi mezzi di salvataggio, e verrà presentato per la prima volta un piano collettivo di salvataggio, che andrà a salvaguardare maggiormente la prevenzione e la sorveglianza della balneazione.

Prof. Fausto Onori – Direttore SNS Nettuno-Anzio

Fonte: SNS Sez. Nettuno-Anzio

Tags: