Genova, 13/14 Giugno 2020 – La trilogia di libri dal titolo “Io racconto il mare“, nata dalla raccolta degli elaborati degli studenti che hanno partecipato al concorso da cui la raccolta prende il nome. Il concorso si inserisce nell’attuazione del Protocollo d’intesa siglato nel 2018 tra la Società Nazionale di Salvamento e il Ministero dell’Istruzione e ha coinvolto gli studenti delle scuole di ogni ordine e grado del territorio nazionale, al fine di sensibilizzarli alla protezione dell’ambiente marino e al primo soccorso in mare. La pubblicazione dei racconti premia gli studenti che si sono impegnati in un momento particolarmente difficile per la scuola, a causa dell’emergenza sanitaria. A conclusione dei lavori dei ragazzi, sono state inserite alcune proposte di attività didattiche dedicate ai temi dell’ambiente e, al contempo, alla valorizzazione della scrittura come strumento di educazione e crescita.

Premiazione Io racconto il mare – scuola primaria – sabato 13 giugno 2020 15:00
Premiazione Io racconto il mare – scuola secondaria di primo grado – domenica 14 giugno 2020 11:00
Premiazione Io racconto il mare – scuola secondaria di secondo grado – domenica 14 giugno 2020 16:00

Io racconto il mare
Prefazione

Raccontare il “MARE” un elemento che per l’uomo ha rivestito frequentemente il ruolo di antagonista creando pertanto fascino e rispetto, quasi come a voler sfidare le ancestrali paure che caratterizzano il proprio IO. L’uomo lo ha sempre immaginato in poliedriche visioni come la sfida imprescindibile, ostacolo per eccellenza che i leggendari eroi della letteratura classica, come Ulisse ed Enea, devono superare per compiere le proprie imprese. Mare come viaggio per la conoscenza e la scoperta, da Dante a Cristoforo Colombo, fino a Jules Verne; mare come burrascoso e travolgente, nemico che divide e allontana, basti pensare ai grandi della letteratura inglese Samuel Taylor Coleridge e William Shakespeare, al celebre naufrago di Defoe, Robinson Crusoe, o al premio Pulitzer Il vecchio e il mare di Ernest Hemingway. Mare anche come alleato amichevole che unisce popoli, fonte di immaginazione e ispirazione, desiderio di comunione con la natura, fonte di vita e contemporaneamente allegoria del ciclo stesso della vita, istinto a prendere il largo in cerca di nuovi approdi. E tutte queste diverse visioni si condensano in un naufragio di sentimenti, un desideroso turbinio di sensazioni e riflessioni che il sommo poeta Leopardi descrisse con il verso “il naufragar…è dolce”. Per la Società Nazionale di Salvamento il mare è e sarà sempre senso di vita nei termini più nobili che caratterizzano l’uomo, lo stesso fondatore EDOARDO MARAGLIANO (inventore del vaccino antitubercolare) mise a disposizione la propria sapienza medica nel campo allora quasi inesplorato del salvataggio e del soccorso in mare al fine di rendere sicura la balneabilità delle Nostre acque. L’immaginario che il tema mare porta nell’Animo delle persone è stato incentivato attraverso il concorso che la Società Nazionale di Salvamento ha indetto con il MIUR. Il concorso “Io Racconto il Mare” conclusosi il 31 marzo 2020 ha portato diversi scritti da parte di tutte le scuole di ordine e grado racchiusi in questo manuale edito dalla casa editrice AG BOOK PUBLISCHING. Vi invito leggendo i diversi manoscritti a viaggiare attraverso le ali della fantasia dei Nostri studenti per percepire le diverse visioni del Mare e immedesimarsi nelle menti degli studenti per cogliere attraverso loro, modi diversi di sentirlo. Un viaggio che vi evocherà sensazioni nuove e analisi diverse di cognizione dell’immenso sull’animo umano con gli occhi del nostro IO “fanciullo” che permane sempre in ciascuno, come se foste voi i pittori di un quadro che state dipingendo ed al contempo vi abbagli per le forti emozioni che vi trasmette (come nel dipinto di Caspar David Fredrich – Il Viandante sul mare di Nebbia).
Troverete inoltre interessante analizzare le dieci regole che si devono avere in spiaggia al fine di assumere un comportamento si goliardico ma sempre diligente e restio da pericoli. Vi invito, infine, a non perdervi la parte trattata delle attività didattiche dove si danno degli spunti di lavoro a tutti gli studenti di ogni ordine e grado al fine di promuovere forme creative e di scrittura con il costante intento di far emerge l’estro e la fantasia di colui che scrive unicamente spinto dalla passione e dall’amore verso un determinato argomento: il MARE.
BUONA LETTURA.

Prof. Giuseppe Marino
Presidente Società Nazionale di Salvamento

Fonte: MIUR – SNS

Tags: