Muravera, 25 agosto 2012

Muravera – Attimi di paura e tragedia sfiorata nel pomeriggio del 24 agosto a Muravera (CA), prima nella spiaggia di Pixina Rei e poi in quella di Sa Murta Bassa, a causa di un gommone condotto maldestramente da un turista rumeno, in possesso della patente nautica. Sette turisti rumeni che stavano trascorrendo un breve periodo di vacanza a Villasimius, nonostante il mare agitato a causa del vento di scirocco con presenza di risacca e onde alte sino a due metri in prossimità della costa, hanno deciso di prendere a noleggio un gommone da 6 metri con motore da 140 cavalli e di effettuare una escursione lungo la costa sud orientale. Mentre erano in navigazione di fronte al villaggio di Pixina Rei sei dei sette diportisti (tre bambini, due donne e un uomo) si sono sentiti male a causa del mal di mare. Il conduttore ha puntato verso la corsia di uscita della spiaggia di Pixina Rei riservata ai natanti per far scendere le persone che stavano male.

Proprio mentre i turisti rumeni scendevano dall’imbarcazione il gommone ha incominciato ad imbarcare acqua. Il conduttore non è riuscito più a governarlo e, dopo essere rimasto per un pò in balia delle onde, si è letteralmente schiantato sulla spiaggia a poca distanza da decine di bagnanti che terrorizzati hanno assistito all’insolita scena. I rumeni sono stati soccorsi da Davide Tolu il bagnino, capo spiaggia, della Sezione del Sarrabus della Società Nazionale di Salvamento che poi, insieme ai colleghi e a diversi bagnanti, ha svuotato il gommone e lo ha rimesso in assetto di navigazione. I bagnini su indicazione della Guardia Costiera di Villasimius hanno consigliato al rumeno di fare rientro nel porto di Villasimius; avrebbero provveduto poi loro ad accompagnare via terra gli altri diportisti.

Il rumeno dopo diverse esitazioni ha ripreso il mare. Mentre era in navigazione, dopo circa due miglia, il motore è andato in avaria proprio di fronte alla spiaggia di Sa Murta. Nuovamente in balia delle onde, nonostante il rumeno avesse gettato l’ancora, il gommone rischiava di essere scaraventato ancora sulla spiaggia dove si trovavano centinaia di persone. C’è stato un fuggi fuggi generale dei bagnanti. I bagnini Andrea Lai, Martino Secci e Luca Secci, della SNS Sez. del Sarrabus, senza perdere un attimo, sono saliti sulle moto d’acqua e hanno agganciato il gommone che poi hanno ancorato con una adeguata ancora di sicurezza.

Fonte e foto: lanuovasardegna.gelocal.it del 25/08/2012

Tags: