Portoferraio, 9 maggio 2012
Portoferraio – Un defibrillatore per la Capitaneria di Porto di Portoferraio. Si è tenuta ieri mattina, nei locali della Capitaneria di Porto di Portoferraio, la consegna degli attestati per l’idoneità all’utilizzo di defibrillatore del tipo semi-automatico che ha visto coinvolti i militari della guardia costiera ed in particolare il personale imbarcato a bordo delle motovedette, impiegato tutto l’anno nel pattugliamento delle acque di giurisdizione e nelle attività di soccorso.
I militari, a seguito della frequentazione di un corso teorico e pratico, a cura dei volontari della locale delegazione della Società Nazionale di Salvamento, hanno acquisito le nozioni necessarie all’utilizzo dell’apparecchiatura, impiegabile principalmente nei casi in cui fosse necessaria una tempestiva rianimazione cardiopolmonare.
Lo strumento, già in dotazione della Capitaneria di Porto di Portoferraio poiché donato all’amministrazione dalla Banca dell’Elba, risulta di immediato utilizzo attraverso l’applicazione di elettrodi che effettuano una verifica istantanea delle condizioni dell’individuo da soccorrere, e, all’occorrenza, indica al soccorritore le modalità e le tempistiche della scarica da somministrare.
I 20 militari che stamattina hanno ricevuto il brevetto direttamente dalle mani del responsabile della centrale operativa del 118 dell’Asl 6 di Livorno, dottor Genovesi, saranno da oggi iscritti all’albo degli operatori brevettati “Bls-d”, tenuto presso la centrale operativa del 118 provinciale.
Soddisfazione generale, in Capitaneria, per l’acquisizione di ulteriori nozioni di sicurezza, per lo svolgimento delle funzioni di salvaguardia della vita umana in mare.
Nella foto i militari della CP Portoferraio con Stefano Mazzei, Direttore SNS Sez. Isola d’Elba.
Fonte: Il Tirreno – ediz. Piombino
Tags: