Società Nazionale di Salvamento, dal 1871... per la sicurezza della vita sul mare
0
  • Il tuo carrello è vuoto

Corsi

Forte dei Marmi, 3/4 Ottobre 2020 – Per i giorni Sabato 3 e Domenica 4 Ottobre 2020 sono organizzati a Forte dei Marmi (LU) un corso per “Istruttore di Moto d’Acqua per il salvamento” ed un corso per “Conduttori di Moto d’Acqua per il salvataggio”. I corsi sono a numero chiuso, con un massimo di 10 iscritti per ogni corso.

Location:

– in aula presso la sede Compagnia della Vela Viale Italico n. 1 Forte dei Marmi (LU);
– in mare prossimità Pontile Caricatore Forte dei Marmi.

L’arrivo dei partecipanti a Forte dei Marmi dovrà avvenire in tempo utile per l’inizio del corso.
Orari corso:
ore 08:30/13:00 e ore 14:00/18:00 di Sabato 3 Ottobre; ore 08:30/13:30 di Domenica 4 Ottobre.

Requisiti per l’iscrizione:

            Corso per “Conduttori di Moto d’Acqua per il salvataggio”

  • patente nautica;
  • brevetto di Bagnino di Salvataggio (rilasciato dalla SNS);
  • età minima 18 anni.

Corso per “Istruttori di Moto d’Acqua per il salvataggio”

  • brevetto di Bagnino di Salvataggio (rilasciato dalla SNS);
  • brevetto Istruttore IAMAS (Istruttore nelle Arti Marinaresche per il Salvataggio);
  • brevetto di “Operatore di moto d’acqua per il salvataggio” rilasciato dalla SNS almeno da due anni;
  • autorizzazione alla partecipazione al corso rilasciata dal Direttore della Sezione per la quale si intende operare;
  • patente nautica.

Iscrizioni: dovranno pervenire tassativamente entro Sabato 26 Settembre 2020, compilando l’allegata domanda ed inviandola via  e-mail ( salvamentofortedeimarmi@gmail.com ) alla SNS Sez. Forte dei Marmi accompagnata da copia del bonifico bancario di € 350,00 da effettuarsi sul C/C intestato alla Società Nazionale di Salvamento Sezione di Forte dei Marmi cod. IBAN- IT 76B0760113700001012353932. Tale versamento rappresenta la quota di iscrizione al corso ed è da intendersi quale copertura dei costi di organizzazione sostenuti.

Info corso, iscrizioni e logistica: sig. Gianluca Genovali, cell. 3477838721, email salvamentofortedeimarmi@gmail.com .
Docenti del corso: Gianluca Genovali.

Documenti da produrre in copia e consegnare in loco ai Docenti del corso:

  • 1 domanda di iscrizione al corso moto d’acqua;
  • 1 foto tessera recente;
  • 1 copia documento d’identità fronte retro;
  • 1 copia codice fiscale fronte retro;
  • 1 copia certificato medico di buona salute rilasciato dal proprio medico di famiglia o certificato sportivo in corso di validità;
  • 1 copia patente nautica;
  • 1 copia brevetto Bagnino di Salvataggio;
  • 1 copia brevetto IAMAS.

I partecipanti dovranno avere con sé le dotazioni personali di sicurezza (muta, maschera, pinne, calzari, guanti); chi non ne fosse in possesso potrà usufruire di quelle messe a disposizione della SNS Sez. Forte dei Marmi.

Agli iscritti, durante il corso, verrà distribuito il manuale per Operatore con Moto d’acqua per il Salvataggio edito dalla SNS.

L’esame previsto per il conseguimento del brevetto sarà per iscritto (questionario) ed orale. Durante la prova orale il candidato dovrà dimostrare una lezione mediante l’uso di mezzi audiovisivi. Le capacità di manovra in mare saranno valutate durante la durata del corso da parte dei docenti incaricati.

Fonte: SNS Sede Nazionale – SNS Sez. Forte dei Marmi

Grottammare, 6 Settembre 2020 – Domenica 6 Settembre 2020 presso la Sala Consiliare del Comune di Grottammare, alla presenza del Sindaco Enrico Piergallini, del Vice Sindaco di Castignano Andrea Fioravanti e del rappresentante della Capitaneria di Porto Michele Bafonno, il Presidente della Regione Marche Luca Ceriscioli, accompagnato dalla Vice Anna Casini, ha premiato con una targa la Società Nazionale Salvamento Riviera delle Palme e con una Pergamena di Benemerenza i bagnini Cristiano Gasparretti (Istruttore Iamas), Luca Buttafoco, Stefano Mellozzi, Cristiano Merli e Riccardo Esposito “per la coraggiosa e ardita azione di salvataggio in mare che il 29 Agosto 2020 ha permesso di portare in salvo 4 persone che versavano in serissimo pericolo di vita”.
Quando ho letto la notizia – dice il Presidente della Regione Luca Ceriscioli – ho immaginato cosa sarebbe accaduto se se non ci fosserostati quei bagnini. Avremmo parlato di un accadimento tragico e pianto giovani vittime.Grazie all’impegno, alla capacità,al coraggio e alla competenza di questi ragazzi abbiamo letto una notizia che è significata esattamente lo stesso, parlava di serieta’ competenza e valore aggiunto per il nostro territorio.

L’articolo del Corriere Adriatico – ed. Ascoli Piceno, pubblicato il 07/09/2020

La targa della Regione Marche alla Società Nazionale di Salvamento

Foto di gruppo dopo la premiazione

Fonte: Corriere Adriatico

Foto: SNS San Benedetto del Tronto

Genova, 22 Giugno 2020 – Comunicazione del Prof. Giuseppe Marino, Presidente della Società Nazionale di Salvamento, indirizzata ai Bagnini di Salvataggio.

A tutti i Bagnini di Salvataggio SNS

Prot. n.° 150  del 19/06/2020

OGGETTO: “Raccomandazioni Medico-Scientifiche sull’uso dell’Ossigeno nel Soccorso Acquatico”. Aggiornamento gratuito.

La Società Nazionale di Salvamento organizza un breve aggiornamento sulla somministrazione ossigeno in caso di sommersione-annegamento o arresto cardiorespiratorio.

L’aggiornamento – tenuto dal Direttore Generale Sanitario SNS Dr. Alfredo Rossi – intitolato “Raccomandazioni Medico-Scientifiche sull’uso dell’Ossigeno nel Soccorso Acquatico” è aperto a tutti, in particolare a coloro che sono in possesso del brevetto di Bagnino di Salvataggio/Assistente Bagnanti.

L’aggiornamento, della durata di circa 1 ora, è gratuito ed accessibile sulla piattaforma www.salvamentonline.it a partire da Martedì 23 Giugno 2020, ed è propedeutico al completamento del corso di specializzazione “Somministrazione Ossigeno”.

Per accedere è necessario seguire la seguente procedura:

  1. se non si è già iscritti in piattaforma, registrarsi attraverso il seguente link https://www.salvamentonline.it/registrazione-studente/ , altrimenti effettuare il login con le Vostre credenziali;
  2. Confermare la mail in caso di nuova registrazione;
  3. Seguire la lezione alla seguente pagina: https://www.salvamentonline.it/corso/raccomandazioni-medico-scientifiche-sulluso-dellossigeno-nel-soccorso-acquatico/
  4. Premere sul bottone “Segui questo corso”.

Fraterni saluti.
Genova, 19 Giugno 2020

Il Presidente Nazionale
Dott. Prof. Giuseppe Marino

Scarica la comunicazione  “Raccomandazioni Medico-Scientifiche sull’uso dell’Ossigeno nel Soccorso Acquatico”. Aggiornamento gratuito (PDF)

Genova, 21 Maggio 2020 – Riprende l’attività formativa e gli esami di bagnino di salvataggio. Pubblicate sul sito del MIT – Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti le “Linee guida sul servizio degli assistenti bagnanti”.

A tutte le Sezioni Territoriali S.N.S.
LORO SEDI

e p.c. Ai membri del Consiglio
Direttivo Nazionale SNS

Prot. n.° 94 del 21/05/2020

OGGETTO: Circolare: ripresa attività formativa ed esami di bagnino di salvataggio e Linee guida sul servizio degli assistenti bagnanti (MIT)

Si informa che il Comando Generale del Corpo delle Capitanerie di porto, ha interessato con propria circolare i suoi Comandi periferici comunicando la ripresa delle attività amministrative in materia di esami per il conseguimento di titoli professionali marittimi, di concorsi, di abilitazioni per il conseguimento di patenti nautiche da diporto e di brevetti per l’esercizio della professione di “bagnino di salvataggio”.
Il provvedimento ribadisce la necessità che la ripresa di dette attività avvenga, sul piano generale, nel rispetto delle prescrizioni sul distanziamento sociale e conferma la connotazione di esclusiva finalità di tutela della vita umana in mare che caratterizza le ordinanze di sicurezza balneare emanate dalle Autorità Marittime, da cui esulano disposizioni in materia di gestione delle aree demaniali marittime o di sanità pubblica, evidentemente rientranti nella sfera di competenza di altri Enti/Amministrazioni.
In tale contesto viene altresì espressamente raccomandato che il ruolo di bagnino di salvataggio mantenga la sua caratteristica esclusiva di presidio di sicurezza per i frequentatori delle spiagge.
La circolare in parola molto opportunamente segnala che sul sito web del Ministero, all’indirizzo:
http://www.mit.gov.it/comunicazione/news/fase-2bis-linee-guida-mit-per-il-trasporto-nautico-e-la-balneazione
sono pubblicate le linee guida per la nautica da diporto e la sicurezza della balneazione quale utile riferimento per l’utenza di settore.
All’interno di tali linee guida sono inserite le linee guida sul servizio degli assistenti bagnanti, contenute a loro volta nel più ampio contesto delle linee guida per l’informazione agli utenti e le modalità organizzative per il contenimento della diffusione del COVID-19 in materia di trasporto – nautica da diporto:

——–

LINEE GUIDA SUL SERVIZIO DEGLI ASSISTENTI BAGNANTI

Inquadramento generale

Il bagnino di salvataggio, per la funzione ricoperta ed il servizio che è chiamato ad espletare, risulta essere a rischio contagio sia ove impiegato presso strutture balneari in concessione, che su spiagge libere alle dipendenze di cooperative di servizi o direttamente degli enti locali territorialmente competenti. Per tale fine, sono state individuate, di seguito, alcune prescrizioni afferenti l’organizzazione e l’espletamento del servizio dell’assistente bagnanti presso le strutture balneari ed altri siti di balneazione in ambito demaniale marittimo. L’adozione delle indicazioni in esame si avvale del parere del Ministero della salute e del Comitato Tecnico-Scientifico costituito presso il Dipartimento della Protezione civile per l’emergenza sanitaria in atto, nonché del preliminare confronto con i tre Soggetti attualmente autorizzati al rilascio dei brevetti di salvataggio (Fin, Fisa e SNS).

Disciplina del servizio di assistenza bagnanti presso strutture balneari in emergenza rischio di contagio da virus Covid-19.

1) Valgono per l’assistente bagnanti le regole generali di prevenzione, igiene e profilassi, in virtù delle quali, ovviamente, laddove il soggetto avverta dei sintomi in qualche modo riconducibili alle patologie connesse al contagio da coronavirus, ovvero laddove misuri una temperatura corporea superiore a 37,5°, diventa obbligatorio restare confinato presso la propria residenza o domicilio;

2) Attesa la natura dell’assistente bagnanti di “operatore di primo soccorso”, è obbligatoria per tutti gli assistenti bagnanti la sottoposizione preventiva (prima dell’assunzione in servizio) e periodica al test di controllo della positività al CoVid-19 (tampone o test sierologico), il cui esito dovrà essere reso noto al proprio Datore di lavoro.

Nota

La disposizione costituisce traduzione delle linee guida in materia di professioni sanitarie, in considerazione dell’assimilabilità dell’assistente bagnante ad un “operatore di primo soccorso” nel momento in cui fosse chiamato a praticare manovre di rianimazione: diventa, al riguardo, necessario dare a tutti coloro che vengono a contatto con l’assistente bagnanti garanzie circa l’assenza di rischio da contagio, che solo il test specifico può dare.

3) Ogni assistente bagnanti deve:

a) aver ricevuto dagli Enti preposti ai brevetti di salvataggio (FIN, SNS e FISA) o dal RSPP dello Stabilimento balneare ove presta servizio, apposito indottrinamento sui rischi di esposizione al contagio da agenti virali trasmissibili, contaminazione, uso di apposite attrezzature che riducano il rischio di contagio nel caso fosse necessario praticare manovre di primo soccorso e rianimazione.
b) essere dotato delle seguenti dotazioni individuali e personali (non utilizzabili da altri assistenti bagnanti): fischietto, un paio di pinne, pallone tipo “Ambu” e pocket-mask, salvagente “rescue can” (tipo baywatch) o “rescue tube” (siluro), maschera e boccaglio, (preferibilmente maschera 8 facciale) binocolo, giubbotto di salvataggio (in neoprene, o altro materiale o fattura adatta al nuoto), VHF di tipo portatile per comunicare con la direzione o con le altre postazioni di salvataggio esistenti (eventuali ulteriori dotazioni o DPI prescritti dall’Ordinanza di sicurezza balneare o imposti dal Datore di lavoro);
c) prestare il primo soccorso in caso di incidenti connessi alla balneazione, nei limiti dei compiti di prima assistenza e delle abilitazioni conseguite, utilizzando i dispositivi anticontagio in dotazione (pallone “Ambu”, maschera professionale di rianimazione “pocket mask”);

Nota

Il bagnino non può esimersi dall’effettuare un salvataggio, se necessario, anche a nuoto. L’unico attrezzo in grado di garantirgli una buona sicurezza in tal caso – evitandogli di entrare in immediato contatto fisico con un pericolante e/o bisognoso di assistenza – è un salvagente di tipo “baywatch” (rescue can) o il c.d. “siluro” (rescue tube). Ogni Ente Formatore dovrà provvedere a pubblicare Linee Guida specifiche e/o procedere con appositi momenti formativi in ordine al corretto uso dei predetti dispositivi. I sopraelencati dispositivi sono aggiuntivi rispetto a quelli presenti e previsti nel locale di primo soccorso.

4) Costituisce obbligo del gestore/datore di lavoro provvedere alla sanificazione quotidiana delle postazioni di salvataggio e delle relative dotazioni, nonché alla sanificazione delle attrezzature utilizzate in occasione di ogni intervento da parte dell’assistente bagnanti. A tal fine, di ogni dotazione a cura del gestore dovrà esserne prevista adeguate unità di scorta, ai fini della pronta disponibilità di dotazioni già sanificate.

Nota

La disponibilità di una postazione di salvataggio sopraelevata e delle attrezzature nei pressi della postazione garantirebbe al bagnino di salvataggio un adeguato distanziamento nella normale fase di controllo della balneazione.

——–

Quanto sopra premesso, si invitano codeste Sezioni Territoriali a riprendere la normale attività formativa in stretta aderenza con i Comandi delle locali Capitanerie di porto e con la rigorosa osservanza delle disposizioni fin qui emanate in materia di distanziamento sociale dalle Autorità nazionali e regionali competenti.

Fraterni saluti.

Il Presidente Nazionale
Dott. Prof. Giuseppe Marino

Scarica il file Circolare: Ripresa attività formativa ed esami di bagnino di salvataggio e Linee guida sul servizio degli assistenti bagnanti (MIT) (PDF)

Genova, 15 Maggio 2020 – Inizia il corso gratuito di aggiornamento alla normativa Covid-19 per Bagnini di Salvataggio. Leggi e scopri come accedere al corso.

A tutti i Bagnini di Salvataggio SNS

OGGETTO: Corso gratuito di aggiornamento alla normativa Covid-19 per Bagnini di Salvataggio

In vista della prossima riapertura dell’attività balneare, la figura del Bagnino di Salvataggio rappresenterà ancora di più un cardine primario, non solo a garanzia del mantenimento dell’attività di salvataggio e soccorso, ma anche per la collaborazione attiva nella gestione dei flussi dell’utenza, nel tutoraggio e controllo del rispetto delle norme anti Covid-19 emanate dalle competenti Autorità.
Per queste ragioni la Società Nazionale di Salvamento ha elaborato un “Corso di Aggiornamento alla Normativa Covid-19 per Bagnini di Salvataggio”.
Detto corso genererà le necessarie competenze, che potranno essere utilizzate nelle attività di tutoraggio e vigilanza sulle spiagge e che consentiranno un eventuale interscambio di ruoli tra il Bagnino in postazione ed il Bagnino “tutor” sulla spiaggia.

Argomenti del corso:

  • Batteri e Virus: Patologie indotte – Il Coronavirus e la Covid-19
  • Igiene delle persone e delle Aree di Balneazione
  • Prevenzione – Salvataggio – Soccorso
  • Norme – Lavoro – Volontariato
  • Coronavirus: la paura e la forza

Il corso è gratuito e riservato a coloro che sono in possesso del brevetto di Bagnino di Salvataggio/Assistente Bagnanti.
Il corso avrà durata di circa 2 ore ed è accessibile sulla piattaforma www.salvamentonline.it .
Al termine sarà rilasciata una certificazione di fine-corso che potrà essere utilizzata.

Per accedere al corso è necessario:

  1. Registrarsi attraverso il seguente link: https://www.salvamentonline.it/registrazione-per-aggiornamento/ .
  2. Attivare il proprio account tramite l’e-mail di conferma che riceverete subito dopo la registrazione.
  3. Fare il Login con le credenziali inserite durante la fase di registrazione al seguente link: https://salvamentonline.it/wp-login.php
  4. Visitare la pagina del corso di aggiornamento al seguente link: https://www.salvamentonline.it/corso/aggiornamento-covid/

Fraterni saluti.

Il Presidente Nazionale
Dott. Prof. Giuseppe Marino

Scarica il file Corso di aggiornamento alla normativa Covid 19 per Bagnini di Salvataggio (PDF)

Cesenatico, 17 Febbraio 2020 – Accordo per l’impiego di Bagnini di salvataggio nelle strutture della provincia di Forlì-Cesena. Partiti i corsi di abilitazione presso la SNS Sezione di Cesenatico.

Ecco l’articolo pubblicato sul quotidiano “Corriere Romagna” il 17/02/2020.

Fonte e immagine: Corriere Romagna

Grosseto, Febbraio 2020 – Proseguono le attività per gli studenti delle scuole secondarie superiori di Grosseto che sono iscritti alla IX edizione del progetto Sicurezza in acqua organizzato dal Polo Tecnologico Manetti Porciatti. Oltre 100, anche quest’anno, i ragazzi e le ragazze che si sono posti l’obiettivo di diventare bagnini di salvataggio.
Il primo gruppo, dopo aver superato a dicembre gli esami di nuoto in piscina, sta seguendo il corso teorico pratico che li prepara alla pratica della rianimazione cardio polmonare ed a conoscere tutti i diritti e doveri della figura professionale del personale di salvamento sulle spiagge.
Il secondo gruppo, invece, ha sostenuto sabato 8 febbraio, presso la piscina di via Lago di Varano, gli esami di nuoto alla presenza della Capitaneria di Porto, dei responsabili della Sezione di Grosseto della Società Nazionale Salvamento Barbara e Riccardo Tamantini, e dell’allenatore del progetto, Marco Merelli. Gli studenti hanno dimostrato di aver acquisito le tecniche natatorie e di salvamento giuste per proseguire il percorso intrapreso.

Tratto dall’articolo Sicurezza in acqua: oltre 100 studenti maremmani diventano bagnini – pubblicato dalla Redazione de ilgiunco.net il 08/02/2020

Leggi l’articolo su ilgiunco.net

Fonte e foto: ilgiunco.net

 

Novara, Gennaio 2020 – Il corso, voluto dalla Provincia di Novara e organizzato con la Società Nazionale di Salvamento, è rivolto a studenti di scuole superiori, che abbiano compiuto i 16 anni.

Riportiamo l’articolo di Daniela Fornara
Progetto “Acque sicure”, un corso per diventare “bagnini di salvataggio”
pubblicato online su lavocedinovara.com

<<Un corso, rivolto ai giovani, per diventare “bagnini di salvataggio”. Si chiama progetto “Acque sicure”, voluto dalla Provincia e organizzato con la sezione di Pavia (competente per la provincia di Novara) della Società nazionale di Salvamento. «Il corso – ha spiegato Ivan De Grandis, consigliere provinciale delegato alle politiche giovanili e allo sport – è riservato ai ragazzi che hanno compiuto 16 anni, che frequentano le scuole secondarie di secondo grado novaresi e l’Università del Piemonte Orientale ed ha lo scopo non solo di arricchire il loro bagaglio di esperienze ma avere anche un’opportunità sul piano lavorativo».
La Provincia ha stanziato 5500 euro, somma che permetterà di «abbattere le spese di iscrizione ai corsi, che passano da 270 a 100 euro»; iscrizioni che dovranno essere effettuate sul sito internet www.salvamentopavia.it, le selezioni saranno poi effettuate dalla Società nazionale di Salvamento.

Le lezioni, 10 da circa 2 ore ciascuna, si terranno il sabato, alla mattina alla piscina del Parco del Terdoppio (il Comune di Novara ha concesso l’utilizzo gratuito degli spazi) e al pomeriggio nella struttura comunale di Trecate, fino a un massimo di 33 partecipanti. Il corso è riconosciuto dal Ministero all’Istruzione, Università e Ricerca.
«Al termine di questa esperienza – aggiunge De Grandis – ai partecipanti saranno riconosciuti i crediti scolastici e la presentazione dell’attestato di frequenza contribuirà al punteggio professionale per l’accesso ai concorsi indetti dalle Forze dell’Ordine e dalle Forze Armate».
«Ci è sembrato importante – conclude il consigliere – partecipare in maniera diretta e concreta all’attivazione sul nostro territorio di una iniziativa con la quale i ragazzi delle scuole novaresi riceveranno da parte di una realtà accreditata e riconosciuta anche a livello ministeriale, una formazione che non solo si rivelerà utile nell’immediato e nel futuro ma che rappresenta anche una garanzia di qualità della preparazione».
I corsi partiranno al raggiungimento delle prime 15 adesioni. Il programma prevede lezioni pratiche in piscina e teoriche; al termine del corso ci sarà un esame teorico-pratico con una commissione d’esame e quindi il rilascio del brevetto di “bagnino di salvataggio per piscina”.>>

Leggi l’articolo di Daniela Fornara Progetto “Acque sicure”, un corso per diventare “bagnini di salvataggio” su lavocedinovara.com

Fonte e foto: lavocedinovara.com

Suzzara, 7/8/9 Febbraio 2020 – SNS organizza un corso nazionale per Docenti di Istruttori di Nuoto che avrà luogo presso la piscina comunale di Suzzara, Via Mitterand 2 – 46029 Suzzara (MN)  nei giorni Venerdì 7, Sabato 8 e Domenica 9 Febbraio 2020.
Il corso incentrato sul metodo della scoperta guidata di R. Catteau vale come aggiornamento – gratuito – per chi è già in possesso del titolo di Docente di Istruttori di Nuoto o di Istruttore di Nuoto.
L’arrivo dei partecipanti dovrà quindi avvenire per la mattina di Venerdì 7 Febbraio in tempo utile per l’inizio del corso.

L’esame per il conseguimento del titolo di Docente di Istruttori di Nuoto si svolgerà Sabato 29 Febbraio, dalle ore 16.

Le lezioni si svolgeranno in aula e in piscina (ogni partecipante dovrà essere dotato degli appositi indumenti).

Argomenti del corso:

  • l’azione e il metodo della scoperta guidata
  • didattica dei passaggi obbligati
  • il corpo galleggiante e l’equilibrio statico
  • il modello del corpo proiettile-propulsore
  • l’insegnamento delle nuotate
  • la didattica e la sicurezza dei tuffi

Il corso si svilupperà secondo il seguente calendario:

  • Venerdì 7 Febbraio:     orario 16 – 20
  • Sabato 8 Febbraio:       orario 9 -13; 14 – 18
  • Domenica 9 Febbraio: orario 9 – 13

Direttore responsabile del corso: Massimo Zanichelli
Info logistiche: Massimo Zanichelli (tel. 3356008498)
Docenti del corso: Massimo Zanichelli, Dott. Luigi Frassoni (psicologo), Gianni Civa (allenatore di nuoto).

Requisiti di ammissione al corso: brevetto di Istruttore di Nuoto SNS, o di altri associazioni/enti riconosciuti, o del diploma Isef o scienze motorie, o dell’iscrizione scienze motorie (almeno 2° anno), brevetto di Istruttore nelle Arti Marinaresche per il Salvataggio (IAMAS).

Iscrizione al corso tassativamente entro Venerdì 29 Gennaio: inviare a SNS Sede Nazionale (via email sede.nazionale@salvamento.it ) la domanda di partecipazione al corso con il visto del Direttore di Sezione (vd. allegato).

Documentazione da consegnare ai Direttore del responsabile del corso (per il titolo di Docente Istruttore di Nuoto):

  • certificato di idoneità abilitante alla frequenza in piscina;
  • due fotografie formato tessera;
  • fotocopia del brevetto di Istruttore di Nuoto o del titolo equipollente/ o dichiarazione iscrizione a Scienze motorie;
  • ricevuta del versamento di Euro 80,00 da effettuarsi sul seguente IBAN bancario IT35 L061 7501 4320 0000 1503 680, Banca Carige – Agenzia 32 intestato a Società Nazionale di Salvamento Genova – Causale: “iscrizione corso per Docenti Istruttori di Nuoto – Suzzara 2020”;

Info logistiche: alloggio e spese di viaggio sono a carico del socio partecipante. Per eventuali necessità di pernottamenti contattare il sig. Massimo Zanichelli (tel. 3356008498).

Durante il corso sarà distribuito il seguente materiale didattico:

  • Dario Giorgio Pezzini – Leonardo Alivernini: L’insegnamento del nuoto e della sicurezza in acqua – Società stampa sportiva, Roma, 2008
  • CD didattico contenente il testo delle lezioni.

I partecipanti dovranno essere inoltre in possesso di una penna USB sulla quale potrà eventualmente essere caricato altro materiale didattico informatico ad uso dei Docenti Istruttori di Nuoto.

Fonte: SNS Sede Nazionale

Morciano di Leuca, Novembre 2019 – Nei giorni Sabato 30 Novembre e Domenica 1 Dicembre 2019 è organizzato un corso ed esame per Istruttori nelle Arti Marinaresche per il Salvataggio (IAMAS) e per Istruttore BLSD Salvamento Agency (9/10 Novembre 2019). Il corso si terrà presso le aule della SNS Capo di Leuca – CdF Salvamento Agency Puglia Sud, in Via XXV Aprile, 5 a Morciano di Leuca (LE) secondo i seguenti orari:

– Sabato 30 Novembre: 9.00 / 19.00 (corso aspiranti ed aggiornamento Istruttori)
– Domenica 01 Dicembre: 9.00/17.00 (corso aspiranti ed aggiornamento Istruttori) – 17.00/19.00 (esame aspiranti)

Formatore IAMAS incaricato: Marcello Ferrari.
Info logistiche: Marcello Ferrari (tel. 3355846092 – info@bagnini.net)
Iscrizioni: al fine di predisporre le operazioni, i Direttori di Sezione dovranno comunicare alla SNS Sede Nazionale (via e-mail sede.nazionale@salvamento.it ) il nome degli aspiranti IAMAS entro Venerdì 22 Venerdì 2019.

Al corso sono invitati a partecipare, a titolo gratuito, anche coloro che sono già in possesso del brevetto IAMAS per l’aggiornamento necessario e obbligatorio.

Requisiti di ammissione al corso ed all’Esame I.A.MA.S.

  • brevetto di Bagnino di Salvataggio (Mare) da almeno due anni;
  • brevetto Istruttore BLSD Salvamento Agency;
  • brevetto di Istruttore di nuoto (la laurea in scienze motorie è considerata equipollente);
  • aver partecipato almeno a due corsi della Sezione come aspirante IAMAS per almeno un anno (è necessaria la dichiarazione scritta del Direttore di Sezione).

A completamento dell’iter formativo, gli Istruttori IAMAS dovranno acquisire la qualifica di “Allenatore tecnico di nuoto e nuoto per salvamento”.

Documentazione richiesta per gli Esami (da consegnare al Formatore in loco)

    1. domanda di ammissione (da compilare in loco);
    2. copia del versamento di € 80,00 effettuato sul c.c.p. n.° 521161 intestato a S.N.S. – Genova, causale: “iscrizione corso/esame IAMAS – SNS Capo di Leuca 2019”;
    3. due fotografie formato tessera.

Tutti i partecipanti dovranno essere muniti di chiavetta di memoria USB e di pc portatile.

Nel corso dell’Esame il candidato dovrà dimostrare di padroneggiare la didattica prevista presentando micro lezioni del programma, utilizzando il materiale e le attrezzature audiovisive (proiettore e computer). A tal fine il candidato dovrà essere in possesso del manuale di Bagnino di Salvataggio, del “Manuale BLSD – Basic Life Support and Defibrillation” per Bagnini di Salvataggio e per Soccorritori non Sanitari Professionali e delle slide delle “Presentazioni per I.A.MA.S.” al momento del corso.

Corso Istruttore BLSD Salvamento Agency 9-10 Novembre 2019: per info e iscrizioni contattare il Formatore Davide Ferrari (tel. 3351262954 – info@bagnini.net ).

Ai partecipanti sarà consegnato il materiale didattico di competenza.

Fonte: SNS Sede Nazionale